04.07.21 ZANETTI BATTE PIRRO NEL CIV SBK. SUCCESSI DI BUSSOLOTTI (SS600), SOFUOGLU (SS300), BERTELLE (MOTO3), PICCOLO (PREMOTO3)

IMOLA, 4 luglio 2021Giornata conclusiva del Campionato Italiano velocità sulla pista dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Otto le gare in programma, per le categorie SBK, SS600, SS300, Moto3, Premoto3; i National Trophy 1000 e 600 e l’Aprilia RS 660 Cup.

La pioggia ha impedito di assistere ad uno splendido duello per la vittoria tra i due grandi protagonisti della SBK, Lorenzo Zanetti (Ducati) e Michele Pirro (Ducati). L’inevitabile bandiera rossa ha consegnato così la prima vittoria in campionato al pilota bresciano, fermando così la striscia vincente di Pirro. Ottima terza posizione per Lorenzo Gabellini (Honda), costretto al ritiro Luca Vitali (Honda), centrato da Gabriele Ruiu (BMW), a sua volta out, mentre era secondo.

Autorevole successo di Marco Bussolotti (Yamaha) nella gara 2 della SS600. Nel gruppo in lotta per la vittoria, Bussolotti ha sferrato l’attacco decisivo a due giri dal termine, chiudendo sempre le porte ai tentativi di sorpasso di un ottimo Kevin Manfredi (Yamaha), piazzatosi secondo. Ancora sul podio Davide Stirpe (MV Agusta), che ha preceduto Stefano Valtulini (Yamaha) e Massimo Roccoli (Yamaha).

Avvincente duello a due per la vittoria nella SS300. Ad imporsi è stato il turco Bahattin Sofuoglu (Yamaha), che ha operato l’attacco decisivo alla staccata della Rivazza nell’ultimo giro. Nessuna possibilità di replica per Matteo Vannucci (Yamaha), che si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Arrivo in volata per la terza posizione, vinta da Emanuele Vocino (Kawasaki). Caduto mentre era terzo Hugo De Cancellis (Kawasaki), vincitore della gara del sabato.

Dominio di Matteo Bertelle (KTM) in gara 2 della Moto3. Scattato dalla pole, ha preso subito il comando della gara, allungando progressivamente e andando a vincere in scioltezza. Battaglia per la seconda posizione, con Alberto Surra (KTM), vincitore sabato, che ha preceduto Alex Millan (BeOn). Ritirato Elia Bartolini (KTM) per un problema tecnico mentre occupava la quarta posizione.

Grazie ad un deciso attacco alla Rivazza nell’ultimo giro, Flavio Massimo Piccolo ha centrato la vittoria nella Premoto3, in una gara di soli otto girio causa bandiera rossa. Alle sue spalle hanno concluso nell’ordine Cesare Tiezzi e Riccardo Trolese, quarta posizione per il vincitore della gara del sabato, Edoardo Liguori.

Spettacolare  battaglia a cinque del National Trophy 1000. Dimostrando ancora una volta grande lucidità, Lorenzo Lanzi (Ducati) ha approfittato della bagarre tra i suoi rivali per prendere un piccolo margine negli ultimi due giri che gli ha permesso di bissare il successo del sabato. Nella volata per i restanti gradini del podio Luca Salvadori (Ducati) è riuscito ad avere la meglio nei confronti di Roberto Tamburini (BMW), quarto e quinto Gabriele Ruiu (BMW) e Simone Saltarelli (Honda). Nel National  Trophy 600 vittoria di Matteo Ciprietti (Ducati), che ha preceduto Simone Saltarelli (Kawasaki) e Alessio Finello (Yamaha). Nell’Aprilia RS 660 Cup il successo è andato a Tommaso Marcon, seconda posizione per Matteo Baiocco, terzo gradino del podio per Marco Carusi.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.