05.07.20 ULTIMA GIORNATA ALL’AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI DEL FERRARI CHALLENGE EUROPE. VITTORIE DI TABACCHI E KIRCHMAYR

Imola, 5 luglio 2020 –Si è concluso all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari il primo round stagionale del Ferrari Challenge Europa. Nelle gare di domenica vittorie di Emanuele Maria Tabacchi (Trofeo Pirelli) e di Ernst Kirchmayr (Coppa Shell).

Cavalcata vincente in solitaria di Emanuele Maria Tabacchi anche nella gara 2 del Trofeo Pirelli. Dopo aver conquistato la pole position al termine della seconda sessione di qualifica, è stato nuovamente il più veloce al via, allungando progressivamente e andando a vincere con oltre 11” di vantaggio su Fabienne Wohlwend.

La pilota del Liechtenstein ha pagato ancora lo spunto in partenza, facendosi superare da Thomas Neubauer e riuscendo a ripassarlo solo dopo metà gara quando i giochi per la vittoria erano abbondantemente chiusi. Terzo gradino del podio per Thomas Neubauer, che negli ultimi giri è stato bravo a respingere il pressing di Michelle Gatting, tornatagli sotto prepotentemente.

Nella categoria Am poche emozioni con lo stesso ordine di arrivo di gara 1: successo agevole di Matus Vyboh, quinto assoluto al traguardo, che ha preceduto Frederik Paulsen e Oliver Grotz.

Colpo di scena nella gara 2 della Coppa Shell. Dopo aver condotto la gara sin dall’inizio, pronto a festeggiare una meritata doppietta, Roger Grouwels ha rallentato vistosamente nell’ultimo terzo di pista  del giro finale. Pur riuscendo a transitare sotto la bandiera a scacchi, non è andato oltre la sesta posizione, lasciando strada libera a Ernst Kirchmayr, che si era già rassegnato al secondo posto come nella gara del sabato. Alle sue spalle si è piazzato Fons Scheltma, terza posizione e primo podio del weekend per Alex Sartingen.

Non cambia il nome del vincitore nella categoria Am, con Michael Simoncic che si è dimostrato ancora una volta il più forte di tutti. In seconda posizione ha concluso un brillante Laurent De Meeus, scende di un gradino rispetto a sabato “Alex Fox”, autore comunque di un’ottima prestazione.