11.05.18 E’ subito spettacolo nella SBK: stesso tempo per Davies e Rea. Tanti appassionati già presenti, domani Superpole e Gara 1

Imola, 11 maggio 2018 – Il round di Imola si conferma ancora una volta uno degli appuntamenti di riferimento del Campionato Mondiale Superbike. Nella giornata di venerdì sono stati già tantissimi gli appassionati che hanno affollato il paddock dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola per gustarsi le prime sfide in pista.

E le attese non sono andate deluse perché i piloti della SBK hanno dato davvero spettacolo sin dal primo turno di prove. Confermando le aspettative della vigilia, Chaz Davies (Ducati) e Jonathan Rea (Kawasaki) sono stati i più veloci in pista, un equilibrio evidenziato dal medesimo tempo per entrambi: 1’46”686. Il gallese, quattro volte vincitore ad Imola, con due doppiette nelle ultime due stagioni, ha confermato il grande feeling con il tracciato ma il fuoriclasse della Kawasaki ha tutta l’intenzione di interrompere la sua striscia vincente.

Tra i due litiganti è pronto ad inserirsi Marco Melandri (Ducati), che nei test di Brno sembra aver risolto i problemi di stabilità della sua Panigale. Il pilota ravennate ha accusato quasi mezzo secondo di ritardo ma ha dimostrato di avere il passo dei suoi avversari principali. La giornata positiva per i colori italiani è stata completata da Lorenzo Savadori (Aprilia), quarto tempo, che è riuscito nell’impresa di mettersi alle spalle piloti del calibro di Michael van der Mark (Yamaha), Tom Sykes (Kawasaki), Xavi Fores (Ducati); e dalla brillante decima posizione di Michael Ruben Rinaldi (Ducati), sicuramente uno dei giovani più interessanti.

Parla italiano il Mondiale Supersport. A far segnare il miglior tempo è stato Federico Caricasulo (Yamaha), che è riuscito a far meglio del proprio compagno di squadra e campione del mondo Lucas Mahias per soli 51 millesimi. Terzo tempo per Sandro Cortese (Yamaha), a completare il poker delle moto della Casa di Iwata, Jules Cluzel. Alla sua ultima gara di una splendida carriera, su una pista che lo ha visto spesso primeggiare, Kenan Sofuoglu (Kawasaki) ha chiuso questa prima giornata con la quinta prestazione assoluta, davanti ad un ottimo Raffaele De Rosa (MV).

Mondiale Supersport 300 nel segno di Ana Carrasco (Kawasaki). La spagnola si sta confermando gara dopo gara sempre più forte e al termine delle due sessioni odierne è stata l’unica ad infrangere il muro del 2’08”. Il migliore degli italiani è stato Bastianelli (Kawasaki), terzo crono, bene Sabatucci (Yamaha), settimo.

Infine nella nell’Europeo Superstock 1000, quattro italiani nelle prime cinque posizioni. Pole provvisoria per Federico Sandi (Ducati), davanti a Roberto Tamburini (BMW) e Markus Reiterberger (BMW), racchiusi nello spazio di tre decimi. Con distacchi oltre il secondo seguono Riccardo Russo (Kawasaki) e Luca Vitali (Aprilia).

Domani da non perdere la Superpole dalle 10.30 e il via di Gara 1 SBK alle ore 13.00. Ospite di rilievo, Vito Ippolito, Presidente della FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) mentre domenica da non perdere la madrina della edizione 2018, Aida Yespica.