11.05.19 Rea torna il cannibale: domina gara 1 e interrompe la striscia vincente di Bautista. KO tecnico per Davies. Podio per Razgatlioglu

 

Imola, 11 maggio 2019 – Imola chiama, il pubblico risponde. Dopo i tanti appassionati che hanno invaso venerdì il Paddock dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, anche nella giornata odierna successo di pubblico, venuto ad applaudire i protagonisti della prima gara di questo quinto round del Mondiale SBK.

Una giornata iniziata alla grande con la pole position conquistata da Chaz Davies (Ducati), che in tutti i turni aveva mostrato grande competitività. La stessa esibita dal quattro volte campione del mondo Jonathan Rea (Kawasaki), con il leader del mondiale Alvaro Bautista a fare da terzo incomodo. Un duello annunciato, quello tra i due campioni britannici, purtroppo finito dopo un paio di curve quando la Panigale V4 R ha accusato un problema tecnico che ha costretto Davies al mesto ritiro.

A quel punto vita facile per Rea, che ha concluso con quasi 8” di vantaggio su Bautista, girando costantemente più veloce e andando così a cogliere la sua prima vittoria stagionale. Da parte sua il pilota della Ducati ha saggiamente accettato la sconfitta, portando a casa il massimo possibile, un secondo posto assai prezioso per la classifica di campionato.

Avvincente invece la battaglia per il terzo gradino del podio. A spuntarla è stato Toprak Razgatlioglu (Kawasaki), abile e determinato a tenere dietro un “fighter” duro come Michael van der Mark (Yamaha). Quinto posto per un non troppo brillante Leon Haslam (Kawasaki), sesto, Marco Melandri (Yamaha), il migliore dei piloti italiani, con Michael Ruben Rinaldi (Ducati) ottavo, Lorenzo Zanetti (Ducati) nono e Alessandro del Bianco (Honda) quindicesimo.

Dopo aver fatto segnare il miglior tempo nelle prove del venerdì, a Federico Caricasulo (Yamaha) non è riuscita l’impresa nel Mondiale Supersport di conquistare anche la pole position, che si è assicurato il compagno di squadra e leader del mondiale Randi Krummenacher. Lo svizzero è stato il più veloce di quasi mezzo secondo ma il pilota di Ravenna ha tutte le carte in regola per andare a caccia della seconda vittoria consecutiva. Buone le prestazioni degli altri piloti italiani, con Raffaele De Rosa (MV Agusta) in seconda fila, e Ayrton Badovini (Kawasaki) e Massimo Roccoli (Yamaha) in quinta.

Nella Supersport 300 pole position per lo spagnolo Mika Perez (Kawasaki), al suo fianco il francese Hugo De Cancellis (Yamaha) e la campionessa del mondo Ana Carrasco (Kawasaki), di nuovo competitiva dopo un inizio di stagione difficile. Ad aprire la seconda fila Bruno Ieraci, migliore italiano in griglia, pronto a lottare per un posto sul podio.

Domani grande spettacolo in pista con la Superpole Race alle ore 11, gara 2 SBK alle 14 e le gare della Supersport e della Supersport 300.