19.11.17 Nemoto-Abbate vincono la gara, Agostini-Hindman conquistano il titolo di campioni del mondo della Pro. Nella Am si impone Mantovani

Imola, 19 novembre 2017 – Si è conclusa, con la disputa delle ultime due gare, la Lamborghini World Final, evento conclusivo della stagione Racing dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. La splendida giornata di sole ha favorito la presenza di un pubblico numeroso, che ha potuto assistere a gare avvincenti e combattute, dall’esito incerto fin sotto la bandiera a scacchi.

Ancora grande spettacolo nella Gara 2 della World Final Pro + Pro Am. La corsa si è decisa dopo il cambio pilota, quando Nemoto-Abbate sono riusciti passare Jefferies-Breukers, fino a quel momento al comando. A quel punto hanno preso il largo andando a vincere indisturbati con oltre 7” di vantaggio, terzo gradino del podio per Kujala-Antinucci. Una vittoria che comunque non è servita all’equipaggio nippo-brasiliano per conquistare il mondiale: con una condotta di gara attenta, badando soprattutto a non commettere errori, grazie al quinto posto finale, Agostini-Hindman sono infatti riusciti a conquistare il titolo, con due punti di vantaggio. La gara ha visto parecchi ritiri di piloti in lotta per il podio, come Lind, Costa e Cecotto, mentre Spinelli-Grenier, secondi al traguardo, hanno subito una penalizzazione di 20” per aver procurato l’uscita di pista di Costa.

Tanti colpi di scena nella World Final Am + Lc, con gara 2 che è stata dichiarata conclusa a 5’ dalla fine causa l’esposizione della bandiera rossa per l’incidente che ha coinvolto Perez subito dopo la Rivazza. Un finale in sintonia con tutta la gara, caratterizzata dal diverse entrate della SC, penalizzazioni per irregolarità commesse in pit lane e contatti più o meno al limite. Alla fine ad imporsi è stato Massimo Mantovani dell’Imperiale Racing, che è stato bravo a non commettere errori, trovandosi al punto giusto al momento giusto dopo essere scattato dalla quinta casella. Che sia stata una gara impronosticabile lo dimostra anche la composizione del podio: sul secondo sono saliti Cyril Leimer e Jenny Laurent, partiti dalla 16° posizione, mentre sul terzo Dilantha Malagamuwa, che ha preso il via dalla 13° casella. Ad un passo dal podio i vincitori della gara del sabato, Wlaziz-Scholze, che hanno conquistato il titolo, dietro di loro Konopka, secondo in gara 1.

Pier Giovanni Ricci (Direttore Autodromo): “Non potevamo finire meglio la stagione racing dell’Autodromo con lo spettacolo offerto dalla Lamborghini World Final. La neve caduta lunedì non ci ha trovato impreparati e grazie allo sforzo di tutti siamo riusciti a far sì che tutto fosse pronto al meglio per l’inizio della manifestazione. Sono particolarmente contento di aver visto tante persone  sia nel Paddock che in tribuna, non solo appassionati ma anche famiglie, segno queste vetture e questi eventi continuano ad esercitare grandi emozioni, anche grazie alla politica di permettere l’accesso libero a Tribuna e Paddock. Voglio ringraziare ancora una volta Stefano Domenicali per aver scelto Imola per la World Final 2017, una grande festa che ha coronato una stagione dove c’è stata un’importante partnership con Lamborghini, con oltre 50 giornate tra driving experience, prove prodotto e presentazioni stampa”.