20.06.18 L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari pronto ad ospitare il terzo round del CIV moto. Tredici le gare in programma

Imola, 20 giugno 2018 – Le moto tornano protagoniste all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari che, questo weekend, ospiterà il 3° round del Campionato Italiano Velocità (CIV). Un programma molto intenso (cinque le categorie: SBK, SS 600, SS 300, Moto 3 e PreMoto 3, più National Trophy 1000 e 600, e Yamaha R1 Cup), che vedrà il venerdì riservato a prove libere e qualifiche, sabato le restanti qualifiche e le prime cinque gare, gran finale la domenica con le ultime otto gare.

In SBK sarà ancora Michele Pirro l’uomo da battere. Il tester Ducati, dopo l’incidente che lo ha costretto a saltare la gara del Mugello della MotoGP, è pronto a tornare in sella alla Panigale del Team Barni, squadra che sta dimostrando tutto il suo valore visto che Pirro è a punteggio pieno e il suo compagno di squadra, Matteo Ferrari, è secondo grazie a quattro secondi posti. Ad inseguire il duo Ducati-Barni c’è Lorenzo Zanetti, a podio al Mugello in gara1 ma lontano dalle posizioni che contano in gara2, che ad Imola va in cerca di un deciso rilancio. Sorprese potrebbero arrivare dalle BMW di Axel Bassani e Luca Vitali, dalla Yamaha di Andreozzi e dall’Aprilia, tornata a podio al Mugello con Andrea Mantovani. Da segnalare poi la presenza di Alessandro Delbianco come wild card. L’alfiere BMW del Team Althea, dopo il 2° posto nella STK1000 a Brno, sarà uno dei piloti più attesi al via.

Grande equilibrio nella Moto 3, con la curiosità di vedere se Imola riuscirà a spezzarlo. In vetta alla classifica, distaccati di un solo punto, ci sono Nicholas Spinelli (Honda Gresini Racing Junior) e Kevin Zannoni (TM Factory Racing), entrambi reduci da un round del Mugello non esaltante e decisi a rifarsi ad Imola, dove Spinelli ha già vinto lo scorso anno. Dietro di loro gli avversari non mancano, a cominciare da quel Riccardo Rossi vittorioso al Mugello, per proseguire con Nicola Carraro (Mahindra Minimoto Portomaggiore), Raffaele Fusco (Gradara Corse TM) e Stefano Nepa (KTM), rientrato nel 2° round del CIV con una vittoria e un secondo posto dopo l’assenza per infortunio.

Combattuta anche la SS 600, nella quale il campione in carica ha risposto fin qui colpo su colpo agli attacchi dei tanti avversari. Davide Stirpe (Extreme Racing Bardahl) ha trionfato al Mugello in una gara durissima, il tutto in un round 2 dell’ELF CIV che ha messo in mostra nuovi protagonisti come Roberto Mercandelli (Scuderia Improve/Firenze Motor Honda) vittorioso al sabato, Valtulini (Pleo Racing Kawasaki) e Casadei (Gas Racing Team Yamaha) a podio, con quest’ultimo per la prima volta tra i primi tre della categoria. Senza dimenticare Massimo Roccoli, di nuovo ai suoi livelli. Tra i probabili protagonisti anche Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha), Marco Bussolotti (Yamaha Rosso Corsa Edard) e Lorenzo Gabellini.

Nella PreMoto 3 250 4T il leader è sempre il pilota Talento Azzurro FMI Alberto Surra. L’alfiere 2 Wheels Polito non è riuscito a vincere al Mugello ed è pronto a rifarsi ad Imola. Il leader dovrà guardarsi le spalle da un terzetto di piloti composto da Francesco Mongiardo, Gabriele Mastroluca (entrambi Kuja Racing Beon) e Alessandro Morosi (Full Moto Squadra Corse RMU) ma occhio anche a due giovanissimi che si sono messi in mostra nel 2° round: Davide Cangelosi (3570 MTA) e Mattia Rato (RMU). La 125 ripartirà dalla lotta tra Jacopo Hosciuc (Honda) e Filippo Bianchi (RMU), entrambi a podio sul circuito toscano ed entrambi battuti dalla grande prestazione dell’esordiente Manuel Margarito (Honda), che ha firmato una doppietta ed è ora 3° in classifica generale a pari punti con Davide Conte (Honda).

Nella SS 300 facile da prevedere il consueto spettacolo, con battaglie e arrivi al fotofinish. In vetta alla classifica c’è la Yamaha di Kevin Sabatucci, ma l’alfiere del ProGP Team dovrà guardarsi le spalle dalla Kawasaki di Manuel Bastianelli (Prodina Ircos) e dalla KTM di Thomas Brianti. E occhio anche allo spagnolo Luna Bayen e alla sua Kawasaki CM Racing, pronti ad inserirsi nella lotta per la vittoria.