21.03.19 Grande attesa per l’inaugurazione del nuovo Museo Multimediale Checco Costa con la mostra “Ayrton Magico, l’anima oltre i limiti”

Imola, 21 marzo 2019 – È ufficialmente partito il countdown che Imola e tutti gli appassionati di motori aspettavano ormai da tempo: il 10 aprile 2019 si apriranno le porte del MAICC – Museo Multimediale Autodromo di Imola Checco Costa, uno spazio museale innovativo e altamente tecnologico inserito nel contesto unico dell’Autodromo Internazionale della città.

A raccogliere la sfida un pool di tre aziende, Space S.p.A., TBS Group e ETT S.p.A., che negli anni hanno contributo alla definizione dello spazio, facendo sì che si trasformasse in una perla rara in ambito museale, sia a livello di potenzialità espositive sia per l’eccezionalità della location.

L’ambizioso progetto, che si svilupperà nei prossimi 5 anni, si presenta al grande pubblico con una mostra unica dedicata al mito di Ayrton Senna. La mostra, curata da Matteo Brusa, si chiamerà “Ayrton Magico, l’anima oltre i limiti” e avrà il patrocinio dell’Istituto Ayrton Senna. Lo spettatore sarà catapultato in uno spazio metafisico e atemporale, dove si racconterà attraverso una complessa e innovativa rete di supporti digitali la vita di Ayrton Senna proprio nel luogo che lo ha visto protagonista assoluto di indimenticabili imprese sportive.

Il percorso espositivo, suddiviso in 5 macro-temi, sarà un susseguirsi di immagini, audio e filmati concessi dagli archivi RAI, che permetteranno allo spettatore di accompagnare Senna nei momenti topici della sua carriera: dal 1984, anno del debutto in Formula 1 e del suo primo Gran Premio di San Marino, passando per il mitico Gran Premio del Brasile del 1991, quando vinse per la prima volta davanti al suo pubblico, fino ad arrivare a quel 1° maggio, dove da campione, pilota e uomo si trasforma in mito.

È qui che lo spettatore diventa Ayrton, salendo metaforicamente sulla sua monoposto: finzione e realtà si mescolano, fino a creare un ambiente espositivo sospeso nel tempo e facendo vivere allo spettatore qualcosa di assolutamente inaspettato. Questa visita “full immersion”, la prima nell’ambito del motorsport a essere concepita in questo modo, è resa possibile dall’utilizzo di tecnologie innovative e uniche nel loro genere e sarà impreziosita da tante memorabilia legate al grande pilota: dal casco al suo kart, fino all’ultima monoposto di Formula 1 guidata dal campione brasiliano.