22.07.20 TUTTO PRONTO PER IL ROUND D’APERTURA DEL GT WORLD CHALLENGE EUROPE. 9 I MARCHI PRESENTI, 46 LE VETTURE AL VIA DELLA ENDURANCE CUP

Imola, 22 luglio 2020 – Grande attesa per la gara di apertura della stagione europea del GT World Challenge Europe Powered by AWS, che l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari ospiterà in questo fine settimana, insieme al secondo round della Formula Renault Eurocup e la prova di apertura della GT4 European Series. Il via della Endurance Cup, della durata di tre ore, è previsto per domenica alle ore 13.30.

Riflettori puntati ovviamente sul GT World Challenge Europe, organizzato da SRO, con 46 vetture che si daranno battaglia in una gara di endurance della durata di tre ore, suddivise nelle categorie Full-Pro, Pro-Am Cup, Am Cup e Silver Cup, con complessivamente nove Case costruttrici rappresentate: Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Mercedes e Porsche.

Nella categoria Full-Pro, 23 gli equipaggi al via, con l’Audi a far la parte del leone,  con ben cinque R8 LMS schierate. Tra i piloti da segnalare la new entry Mirko Bortolotti che va ad affiancare Kelvin van der Linde nel team belga WRT. Altro italiano Mattia Drudi, pilota del team tedesco Attempto Racing. Tra gli attesi protagonisti Cristopher Haase e Markus Winkeloch del team Sainteloc Racing.

Si rafforza la Bentley, con tre equipaggi ai nastri di partenza al volante della Continental. Doppia vettura per il team statunitense, che schiera piloti del calibro di Jules Gounon, Maxime Soulet e Jordan Pepper. Prova a ritagliarsi uno spazio importante la McLaren, che porta in pista la 720S. Tre le vetture, con l’equipaggio di punta composto dal trio britannico Ollie Wilkinson, il campione Endurance Cup 2016 Rob Bell e Joe Osborne.

Raddoppia la Ferrari, con in pista le 488 dei team AF Corse e SMP Racing. Dopo aver sfiorato il titolo dell’Endurance Cup lo scorso anno, SMP ci riprova aggiungendo Sergey Siroktin ai collaudati Miguel Molina e Davide Rigon. Atteso protagonista anche il trio dell’AF Corse, composto da Alessandro Pier Guidi, James Calado e Nicklas Nielsen.

Vincitrice dei titoli assoluti dell’Endurance Cup nel 2017 e 2019 con il team Orange1 FFF Racing, la Lamborghini ci riprova quest’anno con ancora Andrea Caldarelli e Marco Mapelli piloti di punta, affiancati dal danese Danis Lind, al volante della Huracan Evo. Da non sottovalutare l’equipaggio del team Emil Frey Racing, in particolare Giacomo Altoé.

Mercedes-AMG si presenta all’appuntamento di Imola con tre vetture. Team storico l’AKKA ASP, che schiera Raffaele Marciello, Timur Boguslavskiy e Felipe Fraga, mentre tutti dovranno fare molta attenzione al terzetto dell’Haupt Racing Team, Vincent Abril, Luca Stolz e Maro Engel, pronti a ritagliarsi il ruolo di mina vagante.

Porsche ha aggiunto ulteriore potenza di fuoco mettendo in campo quattro 911 R, due affidate al Team GPX Racing, e una ciascuna al Dinamic Motorsport e al Rowe Racing, per una sfida che la vedrà sicuramente protagonista. Da evidenziare che il line-up presenta anche Louis Deletraz, campione in carica SRO E-Sport GT Series.

Ricordiamo che a causa delle disposizioni sanitarie riguardanti il Covid-19, la manifestazione non prevede presenza di pubblico.