23.06.18 Grande spettacolo nelle gare del CIV ad Imola. Zanetti batte Pirro nella SBK. Vittorie anche per Veijer, Manfredi, Nepa e Brianti

Imola, 23 giugno 2018 – Gare combattute e incerte fino all’ultimo hanno contraddistinto la seconda giornata del round del CIV in programma all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Le vittorie sono andate a Lorenzo Zanetti (SBK), Kevin Manfredi (SS 600), Thomas Brianti (SS 300), Stefano Nepa (Moto 3) e Collin Veijer (PreMoto 3).

Preziosa e meritata vittoria di Lorenzo Zanetti (Ducati) nella Gara 1 SBK. Il pilota bresciano ha messo in scena l’annunciato duello con Michele Pirro (Ducati), fatto di sorpassi e controsorpassi, lanciando l’attacco decisivo a quattro giri dalla fine. Il collaudatore Ducati MotoGp ha provato a replicare con il giro veloce della gara ma alla fine si è dovuto arrendere, pagando anche le non perfette condizioni fisiche dovute alla caduta del Mugello. Ottimo il terzo posto di Matteo Ferrari (Ducati), che è riuscito ad avere la meglio nell’ultimo giro nei confronti del compagno di team Samuele Cavalieri. Ritirato per un problema tecnico al terzo giro uno degli attesi protagonisti, Alessandro Del Bianco (BMW).

Cinque i piloti che si sono giocati la vittoria nella Gara 1 della SS 600. Le emozioni si sono concentrate tutte nell’ultimo giro, con l’errore determinante di Massimo Roccoli (Yamaha) alla Rivazza, che ha dovuto lasciare strada libera a Kevin Manfredi, bravo a rintuzzare il tentativo di disperato attacco di Marco Bussolotti (Yamaha). Dietro a Roccoli, che ha così almeno salvato il terzo gradino del podio, si è piazzato il campione in carica Davide Stirpe (MV Augusta), quinta posizione per Stefano Valtulini (Kawasaki), autore del giro veloce della gara in 1’53”117.

Confermando quanto emerso dalle qualifiche, Thomas Brianti si è aggiudicato la vittoria senza particolari patemi nella SS 300. Combattutissima la battaglia per le restanti posizioni del podio, con uno spettacolare arrivo in volata che ha premiato lo spagnolo Marc Luna Bayen (Kawasaki) nei confronti di Kevin Sabatucci (Yamaha). Altro finale emozionante quello per la quarta posizione, con Manuel Bastianelli (Kawasaki) che ha battuto Kevin Arduini (Yamaha).

La gara della Moto 3 ha avuto un padrone indiscusso. Dopo aver siglato la pole position, Stefano Nepa (KTM) ha imposto subito un ritmo insostenibile per i suoi avversari, prendendo il largo giro dopo giro. Alla fine ha chiuso con oltre sei secondi di vantaggio, siglando anche il nuovo record in 1’58”547. Avvincente invece la battaglia per il podio, che ha visto lottare per tutta la gara Kevin Zannoni (KTM) e Edoardo Sintoni (KTM). Decisione in volata con Zannoni che è riuscito a prevalere con un colpo di reni sul rivale. Bagarre anche per il quarto posto, con Nicola Carraro che ha preceduto Nicholas Spinelli (Honda), Raffaele Fusco (TM) e Lorenzo Bartalesi (KTM).

Equilibrata ed avvincente gara 1 della PreMoto 3, anche questa decisa all’ultimo giro. All’epilogo si sono presentati in tre, con ognuno che ha avuto la possibilità di centrare il bottino pieno. Ad imporsi è stato l’olandese Collin Veijer (Speed UP), autore della pole position, il più bravo a piazzare la zampata vincente al momento giusto. Sui restanti gradini del podio sono saliti Alessandro Morosi (RMU) e Filippo Maria Palazzi (RMU). Del gruppetto di testa faceva parte anche Mattia Rato (RMU), ma un errore ad un paio di tornate dalla fine lo ha estromesso dai giochi della vittoria, costringendolo ad accontentarsi della quarta piazza.