25.02.19 L’Autodromo di Imola ospita i corsi di Guida Sicura d’Emergenza del Comando Legione Carabinieri “Emilia Romagna”

Imola, 25 febbraio 2019 – Nel mese di dicembre 2018, gennaio e febbraio 2019 presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, sono stati effettuati i corsi di Guida Sicura d’Emergenza per gli autisti delle Sezioni Radiomobili delle Compagnie Carabinieri operanti in Emilia Romagna.

Le sessioni addestrative, caratterizzate dall’attuazione di nuovi criteri formativi, si sono articolate in lezioni teorico/pratiche sulle tecniche di guida da adottare in situazioni di emergenza operativa, prevedendo anche l’impiego di specifiche attrezzature, finalizzate a fornire una preparazione qualificata ai militari dell’Arma impiegati quotidianamente nei servizi di pronto intervento.

Tutto ciò nell’ottica sia di elevare sensibilmente gli standard di efficienza operativa dei Reparti, sia di rafforzare le condizioni di sicurezza per le persone, riducendo in concreto l’incidentalità in occasione dell’esecuzione degli interventi in emergenza.

L’attività addestrativa, svolta da istruttori specializzati dell’Arma dei Carabinieri, si è incentrata principalmente sull’esecuzione delle diverse tecniche per assicurare, in ogni situazione, la giusta posizione di guida, la frenata d’emergenza, il controllo della sbandata e il mantenimento della corretta traiettoria in curva in ragione delle diverse condizioni atmosferiche e del fondo stradale.

I corsi di Guida di Sicura d’Emergenza presso l’Autodromo di Imola proseguiranno anche nel 2019, grazie alla volontà del Consiglio di Amministrazione della società Formula Imola in particolare del suo Presidente Uberto Selvatico Estense, e del Direttore Generale Roberto Marazzi, di realizzare il progetto di collaborazione con l’Arma dei Carabinieri mediante attività condivise e finalizzate al miglioramento del servizio erogato ai cittadini.

Tale collaborazione rientra nell’ambito di un più ampio progetto di reciproci intenti con l’Arma sui temi della promozione dell’educazione alla legalità, della formazione per assicurare il rispetto delle norme del Codice della strada e su iniziative di comunicazione per l’orientamento sulle corrette condotte di guida, al fine di rafforzare le condizioni di sicurezza degli utenti della strada, ad iniziare da quelli più giovani.