28.06.19 Savadori (SBK), Stirpe (SS600), Gonzalez (SS300), Bartolini (Moto3), Lunetta (Premoto3) chiudono al comando la prima giornata del CIV

Imola, 28 giugno 2019 – In un clima torrido, che ha messo a dura prova i piloti, si è svolta la prima giornata della tappa del Campionato Italiano Velocità moto in programma all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. In pista le cinque classi del CIV (SBK, SS600, SS300, Moto3 e Premoto3), che hanno disputato le prove libere e il primo turno di qualifiche, il National Trophy e la Yamaha R1 Cup.

Unico pilota a girare sotto l’1’49”, Lorenzo Savadori (Aprilia) è riuscito nell’impresa di far segnare il miglior tempo nel primo turno di qualifiche nella SBK mettendosi dietro tutte le Ducati, grandi protagoniste di questo inizio di stagione. Il pilota cesenate ha preceduto Riccardo Russo (Ducati) e Lorenzo Zanetti (Ducati). Apre la seconda fila provvisoria Samulele Cavalieri (Ducati), quindi Roberto Tamburini (BMW). Solo sesta prestazione cronometrica per Michele Pirro (Ducati), leader del campionato a punteggio pieno. Ottima la prova del pilota di casa Kevin Calia (Suzuki), autore del settimo tempo.

E’ di Davide Stirpe la pole provvisoria nella SS600. Il pilota della MV ha fermato i cronometri sull’1’53”232, poco meno di due decimi più veloce di un sempre più positivo Lorenzo Gabellini (Yamaha). In evidenza anche Nicola Morrentino, terzo tempo, davanti al pilota del mondiale Hikari Okubo (Kawasaki). In questo primo turno solo ottavo Massimo Roccoli (Yamaha), al comando del campionato.

All’ultimo giro utile, Manuel Gonzalez (Kawasaki) ha messo il suo sigillo nella prima sessione di qualifiche della SS300, scavalcando un ottimo Emanuele Vocino (Yamaha), alla fine staccato di tre decimi. A completare la prima fila provvisoria l’australiano Tom Edwards (Kawasaki).

Bel duello cronometrico tra Elia Bartolini (KTM) e Kevin Zannoni nella Moto3. Alla fine ha prevalso il pilota dello Sky Junior Team per poco più di due decimi. I due piloti sono i grandi favoriti della gara assieme a Nicholas Spinelli (Honda), e lo hanno subito ribadito. Alle loro spalle gli altri tre piloti che hanno girato sotto i 2’: Collin Veijer (Speed Up), Omar Bonoli (BeOn) e Alberto Surra.

Grazie ad un giro straordinario, concluso in 2’04”927, Luca Lunetta non ha avuto rivali nella Premoto3. Una superiorità schiacciante, quella del pilota del team AC Racing, unico a scendere sotto il muro del 2’05”, evidenziata nei distacchi abissali rifilati ai suoi avversari: Filippo Farioli, secondo crono, ha accusato un distacco di quasi 1”5, Filippo Bianchi, ultimo della prima fila, 1”8.