28.07.19 Grande successo per la 24° edizione del GP Fabbi di ciclismo giovanile. Quasi 700 gli atleti in pista, divisi tra Allievi, Esordienti e Giovanissimi

Imola, 28 luglio 2019 – Quasi settecento atleti, divisi nelle categorie Allievi, Esordienti e Giovanissimi, hanno preso parte alla 24° edizione del GP Fabbi, organizzata dalla Ciclistica Santerno. Una manifestazione tra le più importanti a livello di ciclismo giovanile, non solo per il numero di partecipanti ma per la qualità dei ciclisti scesi in pista, che hanno potuto dare il meglio in piena sicurezza sull’impegnativo tracciato dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari.

La due giorni è iniziata il sabato, dove lo spazio è stato riservato ai 276 Giovanissimi, che si sono confrontati su un percorso di 1,5 km allestito tra il rettilineo di arrivo e la pit lane. Alla fine la classifica è stata stilata per società, con prima l’Alma Juventus Fano, seconda la Pedale Azzurro Rinascita e terza la S.C. Faentina.

La domenica in pista le categorie agonistiche, con le gare degli Esordienti la mattina e quella dei Giovanissimi il pomeriggio. Tra gli Esordienti 1° anno, grande bagarre sin dall’inizio ma con nessuno in grado di fare la differenza. Decisione dunque con volata di gruppo dove ha prevalso il Campione Italiano di categoria, Franco Cazzaro. Sui due restanti gradini del podio Manuele De Grandis e Luca Francescon. Tra gli Esordienti 2° anno ancora una decisione in volata, questa volta però tra un gruppetto ristretto di ventuno corridori. A vincere è stato anche qui il Campione Italiano di categoria, Thomas Capra, che ha preceduto Jonathan Gurabardhi e Andrea Scarso.

Gran finale con la categoria Allievi, impegnati sulla lunghezza di 75 km (15 giri). Dopo scatti e controscatti, la gara si decide a tre giri dalla fine quando Nicolò Costa Pelllicciari e Mikhail Rocchi si avvantaggiano andando subito a guadagnare 50”, mentre il gruppo sta a guardare. Nel finale c’è una forte reazione degli inseguitori, ma la coppia al comando continua di comune accordo e può permettersi una fase di studio prima della volata. A lanciarla è Costa Pellicciari che riesce a spuntarla su Rocchi, comunque ottimo secondo. Dietro, a 20”, la volata del gruppo con Claudio Vergnani (Massese) che chiude al terzo posto.