29.09.19 Concluso a Imola il sesto round del Ferrari Challenge Europe. Vincono Prette e Tabacchi nel Trofeo Pirelli, Cheung e Smolka nella Coppa Shell

Imola, 29 settembre 2019 – Giornata conclusiva del sesto round del Ferrari Challenge Europe all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Nel Trofeo Pirelli i successi sono andati a Prette e Tabacchi (Am), nella Coppa Shell vittorie di Cheung e Smolka (Am).

Battaglie avvincenti e spettacolari nel Trofeo Pirelli. Ad imporsi nella classe principale è stato il leader di campionato, Louis Prette, bravo a sfruttare al meglio le occasioni che gli si sono presentate. La svolta c’è stata nell’ultimo terzo di gara quando il pilota italiano è riuscito a passare al comando sfruttando un errore del tedesco Bjorn Grossmann. In un colpo solo si è trovato in testa e ha messo un avversario tra sé e il suo rivale principale, Niccolò Schirò, che stava rinvenendo forte. Il vincitore della gara del sabato ha perso parecchio tempo dietro Grossmann e quando se ne è liberato Prette era ormai irraggiungibile.

Nel Trofeo Pirelli Am finale trhrilling. La gara sembrava saldamente nelle mani di Jack Brown ma il britannico è andato in crisi di gomme nel finale permettendo il recupero di Emanuele Maria Tabacchi, che lo ha passato all’ultimo giro. Sul terzo gradino del podio è salito lo slovacco Matus Vyboh.

Tanti colpi di scena nella gara 2 della Coppa Shell. Il primo subito al via quando l’olandese Fons Scheltema ha centrato l’autrice della pole, Corina Gostner, mettendola fuori gioco. Una manovra azzardata punita dalla direzione corsa con un drive through. Nella carambola è rimasto coinvolto un altro atteso protagonista, il canadese John Farano, terzo nella gara di sabato, a sua volta costretto al ritiro. Al comando si è trovato così un altro canadese, Eric Cheung, che ha condotto in porto la vittoria contenendo senza affanni i pochi tentativi dello svedese Christian Kinch. Sul terzo gradino del podio il vincitore di gara 1, Thomas Gostner.

Nella Coppa Shell AM, altro importante colpo di scena nella fasi decisive della gara quando un dritto del libanese Tani Hanna ha costretto al ritiro Giuseppe Ramelli, che era al comando della gara. A quel punto si è trovata in testa la polacca Agata Smolka, che si è dovuta impegnare a fondo per respingere gli attacchi di un determinato Erik Jansen. In terza posizione di classe ha concluso il belga Laurent De Meeus.

L’appuntamento con il mondo Ferrari prosegue nelle giornate di martedì 1 e mercoledì 2 ottobre, quando scenderanno in pista le monoposto F1 Clienti e le vetture del programma XX. Per l’occasione sarà aperta la Tribuna A, con accesso libero.