30.08.19 Scattato a Imola l’ACI Racing Weekend. Pole position per Vesti e Fraga nella Formula Regional, per Stanek nella Italian F4

Imola, 30 agosto 2019 – Prima giornata del sesto round dell’ACI Racing Weekend all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. In pista le categorie Formula Regional European Championship, Italian F4 Championship, TCR Italy Touring Car Championship, TCR DSG Endurance, Supercars Series e Super Cup, che hanno affrontato i turni di prove libere e le prime qualifiche. Sabato il programma prevede le qualifiche restanti e le prime sette gare.

Nella Formula Regional European Championship, in qualifica 1 ha svettato il brasiliano Igor Fraga, che ha conquistato la pole position all’ultimo respiro, beffando il danese Frederik Vesti, al comando per buona parte della sessione. In seconda fila scatteranno il britannico Oliver Caldwell e il messicano Raul Guzman. Nella qualifica 2 pronto riscatto di Vesti, autore di un irraggiungibile 1’39”343. Al suo fianco il compagno di team Enzo Fittipaldi, seconda fila per Caldwell e Fraga.

Caschi rossi a ripetizione nelle qualifiche dell’Italian F4. Per la griglia di gara 1, il più veloce è stato il ceco Roman Stanek, che ha preceduto di un decimo il britannico Jonny Edgar. Dietro di loro il norvegese Dennis Hauger, miglior tempo nelle libere, e l’estone Paul Aron. Grande equilibrio anche nelle qualifiche 2, dove ha prevalso di nuovo Stanek, all’ultimo giro utile. Al suo fianco ancora Edgar, staccato di meno di un decimo, seconda fila per il brasiliano Gianluca Petecof e per Aron.

Migliorandosi di quasi nove decimi rispetto al primo turno, Jacopo Guidetti (Audi RS3 LMS) è stato il più veloce nel TCR Italy. Guidetti ha realizzato 1’53”276 mettendosi alle spalle per poco meno di tre decimi Matteo Greco (Cupra TCR). Nell’ipotetica seconda fila Marco Pellegrini (Hyundai i30) e Igor Stefanovski (Cupra TCR), che era stato il più veloce nella sessione mattutina.

Unico turno di prove libere per il TCR DSG Endurance. In una sfida giocata sui centesimi, a realizzare la migliore prestazione sono stati Giammaria Gabbiani – Nicola Baldan (Audi RS3 LMS), che sono riusciti ad avere la meglio per 51 millesimi nei confronti di Giovanni e Alessandro Altoé (Cupra TCR). Buoni riscontri cronometrici per Ermanno Dioniso – Giacomo Barri (Audi RS3 LMS), staccati di 0”359, e per Nicola e Guido Sciaguato (Cupra TCR) a 0”423. Decimo tempo per Carlotta Fedeli (Cupra TCR), ventesimo per Arturo Merzario (Audi RS3 LMS).

Supercars Series nel segno del duello cronometrico tra Roberto Del Castello (Corvette GT3) e Stefano Valli (BMW Z4 GT3). Questo primo duello è andato a favore di Del Castello per soli sette centesimi, annunciando una qualifica davvero infuocata. Distacchi abissali alle loro spalle: terzo tempo per Fabio Grilli (Porsche 997 Cup) a 3”, quarto per Silvio Galante (Ferrari 488 Challenge) a 3”4.

Al termine delle due sessioni della Super Cup, davanti a tutti c’è Gutsul Kostyantyn (Honda S.2000) che ha fatto segnare 2’01”641. Il pilota ucraino l’ha realizzato alla mattina mentre nel pomeriggio non è riuscito a migliorarsi. Ne ha approfittato Tobia Zarpellon (BMW M3) per guadagnare decimi, portandosi a 0”343. Terza prestazione cronometrica per Mauri Cesari (Blackm), quarta per Stefano Quercioli (Seat Leon SC).