30.11.16 L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari presente al Motor Show di Bologna al Padiglione 26. In vendita anche i biglietti per la SBK

Imola, 30 novembre 2016 – Nella stagione che vede il ritorno del Motor Show di Bologna, dopo un anno di pausa, l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari sarà presente con un proprio ed esclusivo stand all’interno del Padiglione 26 stand B34.

La partecipazione, ricordiamo che la manifestazione si svolge dal 3 all’11 dicembre, nasce da un rapporto di collaborazione con il Motor Show, che vedrà un evento del programma disputarsi all’Autodromo di Imola. Domenica 4 dicembre, una carovana di una cinquantina di Ford Mustang arriverà infatti in circuito dove le vetture effettueranno alcuni giri, per ritornare a Bologna dove è prevista un’esibizione nell’Area 48.

Nello stand dell’Autodromo ci sarà invece la possibilità di mettere alla prova la propria abilità di guida in un’appassionante ed adrenalinica sfida contro il tempo nel nuovo simulatore della Evotek. Tutti coloro che acquisteranno i turni di guida riceveranno un gadget dell’Autodromo ma soprattutto, chi realizzerà il miglior tempo assoluto, al termine della manifestazione, riceverà due biglietti omaggio per assistere al round di Imola del Campionato Mondiale Superbike, in programma all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari dal 12 al 14 maggio 2017. Verranno distribuiti anche cupon buoni sconto per il simulatore Evotek in funzione al Museo dell’Autodromo, che permetterà di acquistare tre turni al prezzo di due. Ricordiamo anche, per gli appassionati, che allo stand sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti per la SBK, approfittando delle promozioni previste, compresa quella del biglietto unico per i round di Imola e Misano.

Rino Drogo (Motor Show Director): “Passione, passione, passione, è la password del nuovo Motor Show, l’edizione numero 40, che sarà un grande evento. Il claim “Passione a 360°” è l’invito al pubblico degli appassionati a scegliere di vivere e di emozionarsi con e per l’auto. Vogliamo tornare a parlare di passione per l’auto, e Bologna con la sua terra dei “motori” è da sempre uno dei luoghi ideali per farlo. Ecco, il Motorshow vuole produrre adrenalina… Come? I motori, le auto, sono sempre stati in grado di produrre emozioni, forti emozioni. E lo sono ancora. Diverse ma sempre più profonde”.

Pier Giovanni Ricci (Direttore Generale Autodromo): “Il Motor Show è stato un fenomeno straordinario e mi auguro che, pur con la consapevolezza che siamo in tempi notevolmente diversi, possa ripercorre quel cammino di successi che ne ha contraddistinto la storia. E’ un altro prodotto di qualità che fa parte di quel contenitore di cultura, intrattenimento e tecnologia che è la Motor Valley, di cui l’Autodromo di Imola è parte integrante, e ritengo che il Motor Show sia un evento importante dove promuovere le attività dell’Autodromo e del territorio di Imola”.