• English
  • Italiano

Hotel Reservation

Apertura al Pubblico

giornate-aperte al pubblico

Newsletter

Grandi emozioni e spettacolo con la 1° edizione dell’Imola Classic. Doppia vittoria tra le F1 della Brabham BT 49C ex Nelson Piquet
FIA Historic Formula 1 Championship

Imola, 10 giugno 2012 – Si è conclusa con un successo organizzativo e di partecipazione la 1° edizione dell’Imola Classic all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Una manifestazione che ha portato nell’impianto imolese vetture che hanno fatto la storia delle competizioni automobilistiche, con oltre 100 modelli che sono scesi in pista nelle categorie FIA Historic Formula 1 Championship, CER, Sixties Endurance e Trofeo Nastro Rosso.

Piatto forte è stato naturalmente la FIA Historic Formula 1 Championship, che ha visto al via le monoposto che hanno gareggiato nel periodo 1966-1985. Due le gare in programma, vinte entrambe Joaquin Folch al volante della Brabham BT49C del 1981 con la quale il brasiliano Nelson Piquet si laureò iridato. Due volte sul secondo gradino del podio è salito Mauro Pane (Lola T370 del 1974) mentre in entrambe le gare si è piazzato Nico Bindels con la Lotus 87 del 1982, resa celebre dal colore nero dello sponsor John Player Special. In pista sono scese anche la Williams FW08 del 1982 di Keke Rosberg, la Ferrari 312T 1975 di Niki Lauda, la Arrows A4 del 1982, la Shadow DN9 del 1979, la Trojan TI03 del 1974, l’Osella FA1-D del 1982.

Nella CER, riservata a vetture Prototipo e GT degli anni 1966-1979, si sono disputate due gare a seconda dell’anno di fabbricazione. La CER 1 ha visto il successo di Alberto Francioni (Lola T70 Mk III 1968) che ha preceduto Thierry de Latre Du Bosqueau (Lola T70 Mk III 1967) e Stephane Gutzwiller (Chevron B 16 Mazda 1970). Nella CER 2 la vittoria se l’è aggiudicata Michel Quiniou (Lola T 280 DFV 1971), secondo posto per Marc Devis (Lola T 296 BMW 1976) e terzo per Christian Traber (porsche 935 1979)..

Sixties EnduranceLa Sixties Endurance, gara di durata di 2 ore che ha visto al via 18 vetture tra GT pre-1966 e bisposto Sport pre-1963, ha registrato il successo dell’equipaggio composto da Dominique Guenat e Yvan Mahe al volante di una Cobra 1964. Sul secondo gradino del podio sono saliti Tomasso Gelmini e Enrico Spaggiari (Lotus Elan 26 R 1965) mentre il terzo è stato conquistato da David Clark e Wolfang Friedrichs, alla guida della Aston Martin DP 214 1964).

Doppia gara infine nel Trofeo Nastro Rosso, riservata a vetture italiane Sport e GT precedenti al 1966. Nella prima a transitare primo sotto la bandiera a scacchi è stato l’equipaggio Alberto Francioni-Alfred Strebel (ISO A3C 1965), davanti a Michael Erlich (Bizzarrini 5300 GT 1965) e Dennis Singleton – David Franklin (Ferrari 275GTB 1965); nella seconda, vittoria di Michael Erlich, secondi Francioni – Strebel e terzo Gregory Noblet (Ferrari 275 GTB 1965).

 

 
Bookmark and Share