• English
  • Italiano

Hotel Reservation

Apertura al Pubblico

giornate-aperte al pubblico

Newsletter

Mincione (250) e Chessa (125) conquistano la pole nel Campionato Italiano Sport Production. l’imolese Poggi svetta nella Motorex

Mincione - Lamberti SPImola, 7 luglio 2012 – Giornata di prove di qualifiche per il quarto appuntamento della Coppa Italia Velocità Moto, ultimo appuntamento del calendario racing dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari prima della pausa estiva di agosto. In pista, con una doppia sessione, i partecipanti al Campionato Italiano Sport Production 125 e 250 e i trofei monomarca e monogomma: le quattro formule Honda (Hornet, CBR 600 F, CBR 600 RR e NSF 250), quelli del Kawasaki Ninja Trophy, del Trofeo 250 Gp, del Bridgestone Champions Challenge, della Motorex Cup e del Trofeo Interclub FMI, che comprende National Trophy, Dunlop Cup, Motoestate e Motodiserie.

Nella 125 Sport Production, tutti gli occhi erano puntati sul leader della classifica, Federico Drago ed invece a fare la parte del leone nella doppia sessione di qualifiche è stato Alessio Chessa. Nel secondo turno il 18enne toscano, sfortunato protagonista di due ko nelle ultime uscite, ha fatto segnare un ottimo 2’15”537 in sella alla sua Aprilia, conquistando la pole position e, di conseguenza, il ruolo di favorito per la vittoria di domani. Secondo crono, con un ritardo di tre decimi, l’ha fatto segnare il romano Elia Veronesi (Aprilia), che insegue anche in campionato con il secondo posto assoluto alle spalle di Drago. Proprio il 35enne ligure, su Aprilia, si è fermato al quarto posto ad oltre due secondi da Chessa, scavalcato in terza piazza anche dal 19enne pugliese Marco De Luca.

Il miglior tempo nella Sport Production 250 l’ha realizzato Fausto Mincione (Kawasaki), protagonista di entrambi i turni di qualifiche. Il giovane abruzzese ha confermato così le ottime cose fatte vedere nell’ultimo round di campionato, fermando il cronometro sul 2’14”153 e prenotandosi di diritto alla prima vittoria stagionale. L’unico ad impensierirlo è stato il 17enne campano Lamberti (Kawasaki) lontano però mezzo secondo. Ancora più in difficoltà gli altri inseguitori, con l’ottimo Luca Mancarella terzo e il 16enne potentino (leader della classifica) Nicodemo Matturro quarto nella sua scia ma a quasi un secondo e nove dal primo.

Andrea Poggi - HondaNella Motorex Cup, il primo tempo della classe 1000 è andato al pilota imolese, Andrea Poggi (Honda – 1’54”146) mentre nella 600 il più veloce è stato Francesco Carta (Yamaha – 1’57”661). Jarno Ronzoni (Aprilia) ha stabilito il miglior tempo nella 250 Grand Prix grazie a 1’59”891 e nella Bridgestone Champions Challenge sono stati Mauro Carzaniga (600 Honda – 1’59”999) e ancora Andrea Poggi (1000 Honda – 1’56”228) a fare meglio di tutti nelle rispettive categorie. Per quanto riguarda i monomarca, Olmo Spigariol ha centrato il crono migliore del Kawasaki Ninja Trophy con 1’57”991 mentre i più veloci delle quattro formule Honda sono stati Marco Faccani (CBR 600 RR Cup – 1’55”341), Mattia Gollini (CBR 600 F – 2’01”563), Sebastiano Zerbo (Hornet Cup – 2’01”730) e Enea Bastianini (NSF 250 – 2’05”487). Il Trofeo Interclub FMI, invece, vedrà partire al “palo” Andrea Di Giannicola (1000 BMW – 1’55”062) e Daniele Corradi (600 Kawasaki 1’58”970).

Nella giornata di domenica l’ingresso per seguire le gare costa 15 euro (ridotto 10 euro tesserati FMI, donne e under 18, gratis under 14). Gratis l’accesso alle tribune A-Centrale e D-Acque Minerali.

 
Bookmark and Share