09.05.21 CONCLUSO IL PERONI RACE WEEKEND. SUCCESSI PER GUASTAMACCHIA (COPPA ITALIA TURISMO), VALLE (PROTOTIPI) E BATTAGLIN (COPPA ITALIA GT)

Imola 09 maggio 2021 – Giornata conclusiva del Peroni Race Weekend all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. In pista, per le ultime otto gare in programma, le categorie Coppa Italia Turismo, Coppa Italia GT. Master Tricolore Prototipi, Lotus Cup Italia, 1.6 Turbo Cup, Campionato Italiano Autostoriche e Classic Speed Cup.

Spettacolare gara 2 della Coppa Italia Turismo. Con un sorpasso all’inizio dell’ultimo giro Mauro Guastamacchia (Hyundai I30) è riuscito a battere un ottimo Alessio Aiello (Honda Civic FK7), al termine di una gara che ha visto i due piloti darsi accesa battaglia con diversi sorpassi e controsorpassi. Lotta a cinque per il restante gradino del podio, con Andrea Argenti (Opel Astra) che ha prevalso su Steven Giacon (Audi RS3 LMS), Alberto Rodio (Audi RS3 LMS), Carlotta Fedeli (Audi RS3 LMS) e Adriano Visdomini (Hyundai I30). Ritirati due degli attesi protagonisti: Federico Borrett, vincitore di gara 1, e Marco Butti, che si era piazzato secondo.

Nella Coppa Italia GT, seconda vittoria per la Lamborghini Huracan n. 1 guidata questa volta da Alessandro Battaglin. Partito dalla pole, ha preso subito il largo, ha contenuto il tentative di ritorno di Stefano Inama (Ferrari 458 Challenge), tenendolo comunque sempre a distanza di sicurezza, per poi andare a vincere in scioltezza. Inama ha concluso secondo, riuscendo nel finale a resistere agli attacchi di Riccardo De Bellis (Porsche 991).

Ancora un Valle sul gradino più alto del podio del Master Tricolore Prototipi. Sabato si era imposto Fabio, domenica è stata la volta di Alex, che ha guidato la sua A.R. Tampolli in testa dal primo all’ultimo giro. Alessandro Rosi (Norma M20 FC) ha provato a mettergli pressione per tutta la gara ma è riuscito solo ad arrivargli in scia all’ultimo giro. Sul terzo gradino del podio è salito Massimo Wancolle (Osella PA21S).

Non è riuscita a Daniel Grimaldi l’impresa di centrare la doppietta nella Lotus Cup Italia. Ad impedirglierlo è stato Giacomo Giubergia che, dopo una bella rimonta dalla ottava casella, ha raggiunto Grimaldi passandolo definitivamente nel corso dell’ottavo giro. Grimaldi ha provato a regire ma Giubergia gli è andato via con decisione. Volata per il terzo gradino del podio, con Alberto Grisi che ha prevalso su Vito Utzieri e su Massimo Abbati

Vittoria agevole per Giacomo Trebbi nella gara 1 della 1.6 Turbo Cup. Fuori gioco per la vittoria l’avversario più pericoloso, Pietro Pio Agoglia, a causa di un errore al primo giro, Trebbi ha allungato progressivamente andando a vincere con ampio margine. Avvincente invece la lotta per i restanti gradini del podio, con Alberto Rizzo che è riuscito a prevalere su Giannaalberto Coldani. Nella seconda gara, ritirato Trebbi mentre era al comando, il successo è andato a Giannalberto Coldani, che ha preceduto Massimiliano Ciocca e Pietro Pio Agoglia.

Come da pronostico, Ronconi-Gulinelli (Porsche 930) si sono aggiudicati la vittoria nel Campionato Italiano Autostoriche, anche se per due terzi di gara hanno dovuto fare i conti con Massaglia (Porsche 935 K3), che è anche stato al comando per diversi giri. Una volta però preso il volante da Ronconi, Gulinelli ha imposto un ritmo insostenibile, chiudendo con oltre un minuto di vantaggio su Massaglia.  Ottima terza posizione per Truglia-Giovannini (TVR Tuscan Speed 8 GT).

Dopo aver dominato le prove, Christopher Milner (Shelby Cobra 289) ha replicato anche nella gara della Classic Speed Cup, facendo il vuoto già al termine del primo giro con una superiorità schiacciante. Bel duello per la seconda posizione, deciso da un’intraversata di Claudio Conti (TVR 400 Griffith) che ha lasciato via libera a Matteo Panini (Lotus Elan 26 R), riuscendo comunque a conservare il terzo posto.

 

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.