09.10.22 CONCLUSO IL CIV ALL’AUTODROMO DI IMOLA. PIRRO CONQUISTA IL TITOLO NELLA SBK, TRICOLORI PER CARNEVALI, TIEZZI E SPINELLI

blank

Imola, 9 ottobre 2022 – Giornata conclusiva del CIV, penultimo appuntamento racing della stagione dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Dopo i 2 titoli italiani assegnati ieri in 600 CIV e Premoto3, oggi verdetti finali in SBK, SS NG, Moto3 e SS300.

Missione compiuta per Michele Pirro, che ha così conquistato il titolo nella SBK, il nono in carriera, che gli consente di diventare il terzo pilota più titolato nella storia del Campionato Italiano, dietro a due leggende come Giacomo Agostini (16) e Tarquinio Provini (11). Dopo l’errore nella gara del sabato, Pirro ha adottato una tattica molto più prudente, partendo forte e poi mettendosi in coda al gruppo in una sesta posizione, poi quinta al traguardo, sufficiente per portare a casa il risultato anche in caso di vittoria di Alessandro Delbianco. Il pilota dell’Aprilia ha fatto il suo, lottando con caparbietà per la vittoria, con un disperato attacco all’ultima chicane. Il risultato è stato un lungo, che lo ha fatto chiudere terzo. La vittoria è andata a un ottimo Lorenzo Zanetti (Ducati), che ha preceduto in volata Andrea Mantovani (Ducati).

Con tanta grinta e determinazione, Nicholas Spinelli è riuscito a portare a casa il titolo nella SS NG. Dopo una prima metà gara gestita alla grande, il pilota della Ducati si è fatto riagguantare dai due rivali per il titolo, Matteo Ferrari (Ducati) e Massimo Roccoli (Yamaha). Pur messo sotto pressione, è riuscito a mantenere i nervi saldi, chiudendo secondo grazie alla penalizzazione di Ferrari. Terzo gradino del podio per Roccoli, che così si è dovuto accontentare del secondo posto in campionato. La gara è stata dominata da Matteo Patacca, al comando sin dal primo giro.

Un avvincente duello durato tutta la gara per l’assegnazione del titolo della Moto3. Protagonisti Nicola Fabio Carraro e Cesare Tiezzi, separati da soli tre punti. Al termine di una serie di sorpassi e controsorpassi, con un ultimo deciso testa a testa all’ultima chicane, a prevalere è stato Tiezzi, che grazie alla vittoria ha scavalcato di due punti in classifica il rivale. Terzo gradino del podio per Biagio Miceli. Da segnalare la sfortuna prova dello spagnolo Vicente Perez Selfa, fermato da un problema tecnico all’ultimo giro mentre era lanciato verso la vittoria.

A Leonardo Carnevali serviva un solo punto per laurearsi campione italiano della SS300. Il pilota della Kawasaki ha però voluto festeggiare alla grande il titolo aggiudicandosi con autorità la gara. Scattato al comando al via, ha tenuto sempre sotto controllo la situazione, tanto da costringere all’errore Oscar Nunez Roldan (Kawasaki), l’unico a tenere il suo ritmo, caduto all’ultima chicane prima di iniziare il giro finale. Battaglia a cinque per i restanti gradini del podio, con Michel Agazzi (Kawasaki) secondo e Nikolas Marfurt (Yamaha) terzo.

Con il titolo già nelle mani di Leonardo Zanni, gara 2 della Premoto3 ha visto un’incandescente lotta per la vittoria tra il neotricolore, il vincitore del sabato, Giulio Pugliese, e Edoardo Liguori. Alla fine successo di Zanni davanti a Pugliese e Liguori.