80 A.C

La voglia di velocità appartiene al patrimonio genetico degli imolesi fin dall’antichità. Infatti nell’80 A.C., all’epoca dell’antica civiltà romana, Imola disponeva già di un anfiteatro in cui correvano le bighe, forse segno premonitore di un futuro … di corse!