2010

2010 can be considered the year of relaunching for the Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. The sporting activities started with the Scuderia Toro Rosso, which has carried out important tests for the Formula One World Championship. In April, the Superstars Championship brought cars to the track to compete, followed by the International GT Open in May. Before taking a break for summer, the track hosted the most important national four-wheeled event, the Italian Aci-Csai Champions. September saw two major events: Crame, one of the most important exhibitions of vintage cars, motorcycles and bicycles, and the World SBK Championship, in which Max Biaggi triumphed for Aprilia, becoming the first Italian rider to attain the world title in this category. The year wrapped up with great success with the first edition of the 200 Mile Revival, blessed with the attendance of unforgettable champions of the race conceived by Checco Costa our founder. Finally, December 22nd saw the Shareholders’ Meeting of Formula Imola in which the new company structure was ratified making Con.Ami a majority shareholder.

2010

Il 2010 si può considerare a tutti gli effetti l’anno del rilancio dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Ad aprire l’attività sportiva è stata la Scuderia Toro Rosso, che ha svolto un importante test in vista dell’inizio del Mondiale di Formula Uno.Quindi ad aprile sono scese in pista le vetture partecipanti al Campionato Superstars, seguito a maggio dalla prova dell’International GT Open. Prima della pausa estiva, fari puntati sulla più importante manifestazione a quattro ruote nazionale, ovvero i Campionati Italiani Aci-Csai. A settembre due eventi di grande rilievo, come il Crame, una delle più rilevanti mostre-mercato di auto, moto e bici d’epoca; e il Campionato Mondiale SBK, con il trionfo di Max Biaggi con l’Aprilia, primo pilota italiano a conquistare il titolo iridato in questa categoria. A conclusione, grande successo per la prima edizione della 200 Miglia Revival, con la presenza degli indimenticabili campioni protagonisti della celebre gara ideata da Checco Costa, il fondatore dell’Autodromo. Il 22 dicembre l’Assemblea dei soci di Formula Imola ha sancito il nuovo assetto della società, con il Con.Ami che è diventato socio di maggioranza.