2011

If the year prior saw the relaunch of the racetrack’s activity, then 2011 focused on filling the calendar with amazing events. Starting in March with the GP2 Asia Series, Imola was chosen to host the final round after Bahrain GP had to cancel for security reasons due to social unrest. May was another exciting month with the International GT Open and 500 Miles of Imola Endurance race, a new addition to the 2011 calendar. July was packed with two key events, the grueling 6H of Imola, with the cars from Le Mans Series and then the Italian Aci-Csai Championship. September kept up the intensity with another edition of Crame alongside the World Superbike, while in October the racetrack returned to its historic roots with two special events reserved for historic vehicles, the 2nd edition of the 200 Mile Revival and the 1st edition of the Luigi Musso Historic Grand Prix 100 Mile Revival. Even in August the track could not take a break as it was subject to resurfacing over 70% of the track and saw the renewal of the its approval by the FIA, Fédération Internationale de l’Automobile, which handles the organization of the Formula 1 GPs.

2011

Se l’annata precedente ha visto il rilancio dell’attività dell’Autodromo, il 2011 ha offerto un calendario di avvenimenti ancora più prestigiosi. Il via a marzo, con la disputa della GP2 Asia Series, con il circuito di Imola scelto per ospitare il round finale dopo l’annullamento del GP del Bahrein per problemi di sicurezza derivati da disordini sociali. A maggio ancora grande spettacolo con l’International GT Open e la 500 Miglia di Imola endurance, una novità del calendario 2011; in luglio spazio a due eventi clou come la 6 Ore di Imola, con al via le vetture della Le Mans Series e i Campionati Italiani Aci-Csai; settembre come sempre intenso, con l’edizione del Crame,  e il Mondiale Superbike; mentre  in ottobre l’Autodromo ha ospitato due manifestazioni riservate ai mezzi storici, con la 2° edizione della 200 Miglia Revival e la 1° edizione del Luigi Musso Historic Gran Prix100 Miglia Revival. In agosto il circuito è stato oggetto del lavoro di riasfaltatura del manto stradale, che ha riguardato il 70% del tracciato. Nello stesso mese ha ottenuto il rinnovo della Omologazione di 1° da parte della FIA, la Federazione Automobilistica Internazionale, che consente di poter organizzare anche GP di Formula Uno.